Libri in edicola

La crisi in questo momento sta toccando tutti i settori, quello editoriale incluso, come fare quindi per permettere ai lettori di continuare a leggere, visto che molte librerie sono ancora chiuse?

La casa editrice Buendia Books, che abbiamo adottato con il progetto #TiPresentoUnEditore ha avuto un'idea che reputo ottima, per aggirare questo ostacolo.

In che cosa consiste?

Lascio direttamente la parola a Francesca Mogavero, per farcela raccontare.



Portare le Fiaschette in edicola è da sempre uno dei nostri obiettivi: un canale parallelo alla distribuzione libraria e alla vendita diretta in fiera per stimolare la “scelta d’impulso”.

I giornali e le riviste sono una sorta di rito quotidiano, anche in giornate particolari e difficili come quelle che stiamo vivendo: perché non affiancare alle notizie della nostra città, oppure alle pagine di moda, cucina e tempo libero, una trama avvincente nata dalla penna di un’autrice o un autore del territorio?

Le librerie e le presentazioni restano fondamentali e speriamo di poter tornare al più presto a incontrare i lettori faccia a faccia, ma tra i nostri motti c’è quello di “invadere” gli spazi di pagine e di letteratura: della serie, oggi le edicole, domani, perché no?, le panetterie e le pasticcerie… perché i buoni libri sono come il pane: necessari e nutrienti.

Devietti Logistica Distribuzione ci sta dando l’opportunità di fare proprio questo: arrivare contemporaneamente in una serie di edicole di Torino e provincia, dando comunque l’opportunità agli edicolanti e ai loro utenti di richiedere e ricevere ulteriori rifornimenti, altri titoli e proposte in tempi rapidi. Affezionandosi. Perché una Fiaschetta tira l’altra… leggere per credere!

Le Fiaschette sono la scommessa della nostra casa editrice: sono un formato pensato per libri da leggere… in un sorso. Di piccole dimensioni, stampate in carta riciclata e con una rilegatura leggera, sono letture di qualità, selezionate e realizzate con cura, una risposta entusiastica e rivoluzionaria a tre comunissimi NO:
  • “Non leggo perché i libri sono cari”: le “Fiaschette” sono economiche, il prezzo di copertina varia da 2 a 5 euro, a seconda del numero di pagine, dell'uso del colore ecc.;
  •  “Non leggo perché non ho tempo”: le “Fiaschette” sono le compagne di viaggio ideali, in treno, sul bus... o in fila d’attesa;
  • “Non leggo perché non ho spazio”: in borsa, in tasca, in un angolo della libreria... c’è sempre posto per una “Fiaschetta”!
In sintesi? Grandi storie a un piccolo prezzo, con una loro identità riconoscibile, lampante,
capaci di catturare lo sguardo (e il cuore!) del lettore… che magari non sa ancora di esserlo. 



[RECENSIONE] L'assassino di Giocattoli, Marco G. Dibenedetto

Il mondo dei libri, nonostante il difficile periodo, non si ferma e la Buendia Books ha deciso di far uscire oggi, in anteprima in ebook, il racconto inedito di Marco G. Dibenedetto "L'assassino di giocattoli" a soli 99 centesimi.
Scaricatelo! Passerete un'oretta in ottima compagnia e aiuterete la piccola editoria indipendente.



L'assassino di Giocattoli
Marco G. Dibenedetto
Buendia Books
28 pp. 0,99 €

TRAMA

Luca Morini scopre un segreto legato alla sua nascita, un mistero taciuto per ventisei anni che spalanca un abisso di curiosità e rabbia. Il giovane indaga tra vecchi fatti di torbida cronaca, cerca risposte, ottenendo in cambio soltanto silenzi: fino a che punto può spingersi la sua sete di verità?


**

Aveva un compito da svolgere: doveva sapere, voleva sapere e non avrebbe più permesso a nessuno di dirgli che il passato non si tocca, che è meglio non svegliarlo, che la vita va avanti e non è giusto tornare indietro.

Se mi conoscete, sapete che io amo i racconti brevi.
Ci vuole una grande abilità a costruire un racconto che nel giro di poche pagine racconti tutto coinvolgendo allo stesso tempo il lettore, senza apparire superficiale.
Marco G. Dibenedetto ce l'ha fatta. E in sole 28 pagine!

Un segreto scoperto un giorno per caso, qualcosa di troppo grande e troppo personale per ignorarlo, ma come fare per scoprire la verità? 
A chi chiedere?
Perché anche quello è un elemento da non sottovalutare. Come può essere sicuro Luca che gli verrà raccontata la verità e non l'ennesima bugia?

Marco G. Dibenedetto riesce con la sua scrittura a dar vita a un racconto in crescendo. Parola dopo parola condividiamo l'angoscia di Luca e come lui vogliamo arrivare alla soluzione.

"L'assassino di Giocattoli" ha un ritmo serrato e uno stile incalzante, perfetto per la storia che racconta, con un finale con un colpo di scena che lascia a bocca aperta.

Insomma, la Bunedia Books ha pubblicato un'altra fiaschetta che si beve in un sorso, con gran piacere.

[RECENSIONE] In piedi nella neve, Nicoletta Bortolotti

"In piedi nella neve" di Nicoletta Bortolotti credo sia una lettura perfetta per i ragazzi in questo periodo perché mescola con sapienza realtà e narrazione, partendo da un episodio storico poco conosciuto e che generalmente non viene fatto studiare a scuola, la cosiddetta partita della morte, disputata nel 1942 tra nazisti e prigionieri ucraini.


In piedi nella neve
Nicoletta Bortolotti
Einaudi Ragazzi



Trama

Sasha ha quasi tredici anni e una passione bruciante: il calcio. Come potrebbe essere altrimenti? Suo padre è Nikolai Trusevyc, portiere della squadra più forte del Paese: la Dynamo Kiev. Ma in Ucraina, nel 1942, il pallone non è cosa per ragazze. E dopo l'invasione da parte del Reich non è cosa nemmeno per i campioni della Dynamo: accusati dai nazisti di collaborare con i sovietici e ridotti per questo alla fame e all'inattività, i giocatori hanno perso la voglia di vivere. Quando, a sorpresa, i tedeschi organizzano un campionato cittadino, non lo fanno certo per perdere; Sasha, d'altra parte, sa che suo padre e i compagni giocano sempre per vincere... Stavolta, però, vincere significherebbe morire. E qual è la vera vittoria? Lottare fino all'ultima azione, come chiede il pallone, o sabotare la partita, come le ha intimato un misterioso spettro, nel buio di un sottopasso? Mentre il fiume Dnepr, gelido, si porta via l'infanzia di Sasha, la Storia segue il proprio corso: il match avrà un esito così incredibile che nessuno, per lungo tempo, potrà raccontarlo. 



"Ecco perché Oleh mi ha dato una scarpata sulla mano e la farfalla è morta nel barattolo e Hitler è venuto a Kiev senza che noi lo avessimo invitato e Maksym non ha detto niente per difendermi da Oleh, anche se è mio amico: quando c'è da aprire un barattolo e magari puoi far volare via una farfalla, la paura non te lo fa aprire".

Nicoletta Bortolotti in "In piedi nella neve" ci narra una storia di passione e coraggio, che predominano sulla paura e la violenza dettate dalla guerra e lo fa attraverso gli occhi di una bambina, Sasha e della sua famiglia e i suoi amici.

Una partita di calcio realmente avvenuta anche se romanzata, che dà la forza ai personaggi di questa storia di scegliere da che parte stare e di lottare fino alla fine per i propri ideali, ben consapevoli delle conseguenze.

La Bortolotti abbatte gli stereotipi di genere, la sua protagonista è una bambina forte, che ama il calcio anche se non è considerato uno sport adatto alle femmine, che calcia di nascosto quando le viene proibito e che non riesce a non provare invidia per il suo amico Maksym che può giocare ma che invece vorrebbe solo ballare.

Una storia di formazione ambientata durante la guerra, narrata in punta di penna, che permette al lettore di immedesimarsi nei protagonisti, di condividere le loro ansie e paure, che fa provare gioia per ogni gol andato a segno e che non impedisce a una lacrima di scendere una volta giunti alla fine.

#iorestoacasa e... visito un museo!

Si può visitare un museo comodamente dal proprio salotto di casa?

Sì, grazie alle nuove tecnologie questo è possibile.



Un viaggio tra i più bei musei del mondo senza muoversi di un solo passo.

Ecco quindi i 10 musei che hanno deciso di aprire le loro porte ai loro visitatori virtuali.

Torino: Museo egizio

Milano: Pinacoteca di Brera

Firenze: Galleria degli Uffizi

Roma: Musei Vaticani

Atene: Museo Archeologico

Madrid: Prado

Parigi: Louvre

Londra: British Museum

San Pietroburgo: Hermitage

Washington: National Gallery of art

#iorestoacasa a... parlare con l'editore

Ecco un'altra iniziativa davvero interessante che una casa editrice ha deciso di attivare in questo periodo.

Avete sempre sognato di instaurare un filo diretto con una casa editrice?
E se vi dicessi che è possibile? 
Non solo, se vi dicessi che potete proprio telefonare e parlare con una casa editrice?

La casa editrice Buendia Books, che attraverso l'iniziativa #tipresentouneditore abbiamo adottato più di sei mesi, conferma l'attenzione e la cura che dedica da sempre ai suoi lettori con un'iniziativa che trovo semplicemente fantastica... BBLine Linea diretta con l'editore.

Qui trovate tutte le informazioni!

#iorestoacasa a imparare a scrivere... gratis!

Ieri vi ho consigliato un elenco di case editrici che hanno deciso di mettere a disposizione dei loro lettori degli ebook gratuiti (qui) e oggi?

Che ne dite di utilizzare questo periodo per dedicarvi alla scrittura?
Per imparare a scrivere, o migliorare la vostra tecnica... gratis?

EDITOR ROMANZI - STEFANIA CREPALDI


Stefania Crepaldi è una editor veramente molto brava che ha deciso di fare un gesto bellissimo, mettere le sue competenze al servizio di tutti. 
Come?
Con un corso di scrittura narrativa gratuito!
Qui trovate il suo annuncio su Facebook

SANDRONE DAZIERI


Un altro gesto bellissimo è quello dello scrittore Sandrone Dazieri, che io amo davvero tanto (insieme al suo Socio), che ha deciso di tenere sul suo profilo Facebook un minicorso di scrittura gratuito, tutti i giorni a partire dalle 11.
Qui trovate il suo annuncio su Facebook
Questa è la sua pagina, seguitelo!

BOOKBLISTER - CHIARA BERETTA MAZZOTTA



Chiara Beretta Mazzotta è una editor, ha un'agenzia editoriale, la Beretta Mazzotta, ed è la mia personale guru. 
Fa dei video chiari, semplici e fondamentali per chi cerca di districarsi nel complesso mondo editoriale.
Vi consiglio di seguirla con attenzione, perché è davvero fantastica!
In questo caso non si tratta di un'iniziativa legata a questo periodo, ma potete davvero formarvi grazie ai suoi video, che gira con passione da anni. 
Li potete trovare qui.

#iorestoacasa a leggere... gratis!

È un momento difficile, inutile negarlo, ci è stato richiesto di rimanere a casa e, per chi non è costretto a uscire per motivi lavorativi o di salute, questo periodo può sembrare duro da affrontare. 
I nostri amici libri però sono sempre pronti a venirci in soccorso.

Ecco quindi un modo per passare il tempo, in maniera piacevole e... a costo zero!

Diverse case editrici hanno infatti accettato di donare ai propri lettori ebook gratis, lo trovo un gesto meraviglioso e voglio dar loro la massima diffusione.







Mette a disposizione dei suoi lettori ben 18 ebook gratuiti.
Qui trovate i dettagli della loro iniziativa "Letture in quarantena"









Fino al 10 aprile offre otto suo titoli in catalogo, scaricabili da Amazon, Kobo, Google, IBooks.
Qui trovate il loro annuncio su Facebook.







Fino al 14 marzo offre gratis l'ebook "L'ultima notte di Dragut" di Nero&Mila. 
Lo potete scaricare qui







Fino a fine settimana potete scegliere un ebook su quasi il loro intero catalogo.
Qui l'annuncio su Facebook






Ha un regalo dedicato ai bambini, l'ebook "Lo spadone rubato" di Fabiana Redivo.
Qui l'annuncio su Facebook

Ma non è finita qui!

BIBLIOTECHE

Le biblioteche, fonti preziosissime di sapere, sono chiuse, ma lo sapete che esiste il prestito digitale?


Eccovi il sito !

AUDIOLIBRI

E se invece preferite un audiolibro... lasciatevi incantare da Ad alta voce, di Radio Rai 3, più di 200 titoli da ascoltare.


Qui trovate il catalogo.