Film sulla scrittura: Saving Mr. Banks

Ritorna la nostra rubrica dedicata ai film con protagonisti scrittori o ambientati nel mondo della scrittura, oggi parliamo di: "Saving Mr. Banks".



SCHEDA FILM:

REGIA: John Lee Hancock
ATTORI:  Tom Hanks, Emma Thompson, Colin Farrell, Paul Giamatti, Jason Schwartzman, B.J. Novak
PAESE: USA
DURATA: 120 Min
ANNO: 2013

TRAMA

Quando le sue figlie lo pregarono di realizzare un film tratto dal loro libro preferito “Mary Poppins”, dell’autrice P.L. Travers, Walt Disney fece loro una promessa, non immaginando che ci sarebbero voluti 20 anni per riuscire a mantenerla. Nella sua ricerca per ottenerne i diritti, infatti, Walt si trova ad affrontare un’ipocondriaca scrittrice, irremovibile nella sua decisione di non permettere che il personaggio della sua amata e magica tata venga stravolto dalla macchina di Hollywood. Ma non appena il successo dei libri diminuisce, insieme ai guadagni, la Travers con una certa riluttanza accetta di andare a Los Angeles ad ascoltare le idee di Walt Disney per l’adattamento cinematografico. Durante quelle due brevi settimane nel 1961, Walt Disney utilizza ogni risorsa a sua disposizione per convincerla. Armato di fantasiosi storyboard e divertenti canzoni, create dai talentuosi fratelli Sherman, Walt tenta il tutto per tutto senza riuscire a convincerla. Man mano che la Travers diventa sempre più irremovibile, Walt Disney vede la possibilità di ottenere i diritti, allontanarsi sempre di più. Solo quando cercherà nei suoi ricordi d’infanzia Walt capirà il senso delle paure che assillano la scrittrice, e insieme riusciranno a dare vita a Mary Poppins, facendone uno dei più teneri film della storia del cinema.



COSA NE PENSO...

Scrivere un libro è sempre un'esperienza entusiasmante che ti porta a vivere per un certo periodo di tempo in simbiosi con i tuoi personaggi, spingendoti a volerli proteggere a ogni costo.
Mary Poppins è uno dei film più conosciuti al mondo, basta solo pronunciarne il nome perché a chiunque venga in mente la famosa Julie Andrews, una tata molto particolare che canta e balla entrando e uscendo da dipinti animati.
Il nome di P.L Travers non ha però lo stesso effetto che ha quello della sua creatura.
Pochi la conosco e forse ancora meno hanno letto il libro (io l'ho fatto e... il film della Disney ha talmente pervaso il mio immaginario che l'ho trovata una lettura molto strana e straniante).
Ho deciso oggi di consigliarvi questo film per la nostra rubrica perché trovo affascinante osservare, seppur in forma romanzata, il rapporto tra una scrittrice e il mondo del cinema.
Cosa succede quando vengono scelti personaggi molto lontani dall'immaginario dell'autore o che proprio non ama? 
La Travers ad esempio non voleva assolutamente Dick Van Dyck.
Né era favorevole all'utilizzo di scene sotto forma di cartoni animati o al fatto che la madre dei bambini venisse presentata come suffragetta.
Saving Mr. Banks è un film bellissimo, da vedere rigorosamente con una scorta formato famiglia di fazzoletti.


Perché è questo quello che facciamo noi narratori, ristabiliamo l'ordine con l'immaginazione, infondiamo speranza senza sosta, ancora e ancora.

0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.