Salone del Libro di Torino 2018

Il Salone del Libro di Torino è l'Appuntamento italiano imperdibile per tutti gli amanti dei libri e noi di Scribacchini per Passione non potevamo ovviamente mancare!


La vostra Scribacchina che si "sacrifica" per visitare il Salone



Non si può andare al Salone e uscirne a mani vuote, ecco quindi i miei acquisti libreschi:



"Te la sei cercata", Louise O'Neill, Il Castoro

Amo molto la collana HotSpot della Castoro perché ha il coraggio di pubblicare libri young adult che trattano tematiche importanti, questo è un libro molto forte e secondo me, oggi più che mai, necessario. Inoltre la chiacchierata con loro è stata piacevolissima.


"A cosa servono le ragazze", David Blixt, La Corte Editore

Ringrazio Gianni La Corte per avermi consigliato questo libro, permettendomi così di ampliare il materiale che sto raccogliendo sulla grande giornalista investigativa Nellie Bly, una donna straordinaria, tutta da (ri)scoprire.

"Onnazaka", Fumiko Enchi, Safarà Editore


Avevo conosciuto la casa editrice Safarà ai tempi di "Ragazze che scompaiono" della Oliver, ho avuto il piacere di ritrovarla al Salone con un nuovissimo e davvero molto interessante catalogo, mi sono fiondata subito su questo perla, che promette bene. Chiacchierare con loro è stato molto affascinante.


"L'altra metà delle fiabe" a cura di Antonella Castello e "Leggende Polinesiane", ABEditore


Questa casa editrice pubblica dei piccoli gioielli, sia dal punto di vista della scelta dei titoli che dal punto di vista della grafica dei loro libri. La voglia di acquistare l'intero catalogo era fortissima!

"Come far volare un gatto", Massimiliano Feroldi, Lavieri


Massimiliano Feroldi è il mio illustratore preferito, i suoi disegni sono splendidi, da restare a bocca aperta. Ho avuto il piacere di conoscerlo e di avere anche una dedica speciale! Se volete rifarvi gli occhi questo è il suo sito



"Il club degli assassini", Pamela Branch, Polillo Editore

È diventata ormai per me una tradizione acquistare ogni anno al Salone un giallo della Polillo, la sua collana "I bassotti" pubblica romanzi polizieschi sconosciuti e/o introvabili. Mentre spulciavo i vari titoli e trame, un'altra lettrice, anche lei intenta nella mia stessa ricerca, mi ha suggerito questo romanzo, dicendomi che le era molto piaciuto. Non so chi tu sia ma... mi sono fidata e sono sicura di non aver sbagliato!


E voi l'avete visitato? Vi è piaciuto? Quali libri avete acquistato?





0

ì

0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.