Il Natale della Christie [Giorno 7]

Quando si parla di Natale in giallo non si può non pensare alla regina del giallo, sto parlando di Agatha Christie che, tra i suoi sessantasei romanzi, ne ha ovviamente scritto uno anche ambientato a Natale 


Il Natale di Poirot

Agatha Christie
Il Natale di Poirot

TRAMA:
Gorston Hall, Longdale, campagna inglese. Anni trenta. Natale. Le famiglie accantonano i contrasti e si riuniscono per festeggiare, a volte solo con lo scopo di mascherare odi e rivalità feroci. E infatti la riunione familiare voluta dal vecchio e tirannico Simeon Lee, che ha chiamato attorno a sé figli e nipoti, si trasforma in dramma. Il vecchio patriarca viene misteriosamente ucciso in una stanza chiusa dall'interno. L'assassino è un membro della famiglia? Tutti sono sospettabili, tutti hanno un motivo per volere la sua morte.

INCIPIT:
22 Dicembre.
Stephen rialzò il bavero della giacca, mentre percorreva rapido la banchina. Una fitta nebbia avvolgeva la stazione e tutto aveva un aspetto grigio, sporco. Le grosse locomotive fischiavano superbe, scagliando nubi di vapore nell’aria fredda e umida.
Stephen pensò, con disgusto:
«Che orribile paese… che orribile città!». 

Le sue prime entusiastiche impressioni di Londra - negozi, caffè, belle donne eleganti - erano svanite.
Considerava ora la città come una pietra preziosa in un'orribile e sudicia montatura.
Se fosse stato ancora nel Sud Africa...

Nonostante sia una fan sfegatata della Christie e in particolare di Poirot, questo non è uno dei miei libri preferiti, è però sicuramente un giallo d'atmosfera natalizia molto godibile. Consiglio anche la visione dell'episodio della serie televisiva tratto da questo romanzo con l'immenso David Suchet (per me l'unico e solo Poirot!).


0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.