E se Babbo Natale fosse cattivo? [Giorno 11]

Iniziamo questa settimana in maniera politicamente scorretta, nel calendario dell'Avvento scrittevole di oggi infatti troviamo un film particolare, incentrato su un Babbo Natale molto diverso dal tradizionale vecchino paffuto con la barba bianca che porta doni a tutti i bambini buoni.
Troviamo il grande Billy Bob Thornton che ci dà la sua personale interpretazione di Santa Clause, non lasciatevi ingannare però dal suo linguaggio sboccato, non ci troviamo di fronte a un cinepanettone in salsa americana! Si tratta senza dubbio di un film politicamente scorretto ma che oltre a far ridere riesce anche a far riflettere, cosa rara di questi tempi.




TRAMA:

Willie T. Stokes è il salace e poco ispirato Babbo Natale di un grande magazzino che proprio non riesce a essere cortese con i clienti. Per di più dietro quell'ingombrante costume rosso si cela uno scassinatore che si limita a compiere un solo colpo grosso all'anno, proprio durante la notte di Natale. Quando i clienti svuotano il centro commerciale diretti a casa, Babbo Natale e il suo intraprendente elfo - Marcus, il socio nano di Willie - svuotano la cassaforte e filano via con il prezioso bottino. Quest'anno, però i due lavorano a Phoenix e il loro furto è messo in pericolo da un direttore particolarmente irritante, da un furbo detective, da una bella ammiratrice di Babbo Natale e da un ingenuo, assillante e strambo ragazzino di otto anni che ha deciso che Willie - per quanto velenoso, acido e cattivo possa sembrare - è il vero Babbo Natale...

TRAILER:


UNA SCENA:


0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.