Libri di Natale "Come fu che Babbo Natale sposò la Befana"

Salve cari Scribacchini, si avvicina il periodo dell'anno che amo d più in assoluto: Natale! E dal momento che come sapete amo molto leggere libri a tema, inauguro oggi una serie di recensioni di libri ambientati proprio durante questo periodo.
A Natale in teoria si ha più tempo, iniziano le vacanze per gli studenti, tra le frenetiche corse al regalo giusto per la persona giusta non sapete cosa leggere? Ci pensa Scribacchini per Passione!
Iniziamo con "Come fu che Babbo Natale sposò la Befana" di Andrea Vitali.
Come fu che Babbo Natale sposò la Befana
Andrea Vitali
Mondadori
144 pag. 9,90


TRAMA:


I capelli lunghi, la barba chiara, un camicione rosso a scacchi era comparso da dietro uno dei grossi alberi che stavano al di là della strada, proprio davanti a scuola. Tom l'aveva guardato, era tale e quale a come suo padre glielo aveva descritto la sera prima, ogni dubbio era sparito, si trattava di Babbo Natale! Un profumo di vischio nell'aria e una promessa di neve dal cielo annunciano l'imminente arrivo delle feste. Eppure nonostante il clima gioioso nel paese aleggia un'atmosfera misteriosa e una domanda turba le notti di grandi e piccini... Babbo Natale esiste davvero? C'è chi ancora riesce a sognare e ne è sicuro, come il direttore didattico Remedio Imperio e chi è fermamente convinto del contrario come Irene Stecchetti, una mamma "quattrossa" dal cuore di vipera, tutta angoli acuti dal naso al sedere. Intanto nei giardini nei pressi del lago si aggira un uomo anziano, senza documenti né fissa dimora, con barba lunga e pancione, che getterà nello scompiglio l'intero paese. 


RECENSIONE:

Lo ammetto, fino ad adesso non avevo mai letto nulla di Andrea Vitali ma la trama mi aveva subito colpita, così mi sono buttata e... non me ne sono certo pentita!
È difficile individuare il pubblico di questo romanzo, viene presentato come un libro per bambini a partire dai 10 anni ma secondo me è una storia godibile a tutte le età.
Mi è molto piaciuto lo stile semplice ma essenziale dell'autore che riesce a immedesimarsi in maniera straordinaria nei panni dei vari protagonisti.
La storia prende il via dalla domanda di un bambino, Tom, "Perché se Babbo Natale esiste nessuno l'ha mai visto?" il padre ovviamente conferma la sua esistenza cercando di arrampicarsi sugli specchi ma Tom è dubbioso, la sua compagna di classe, Rebecca, afferma che la sua mamma le ha detto che non esiste ma è solo una bugia.
Cosa fare però se Tom ai giardinetti vede veramente Babbo Natale? Ma soprattutto come fare se Babbo Natale finisce per essere arrestato?
Una storia perfetta per Natale e anche per l'Epifania, perché di mezzo c'è pure la Befana!
Storia assolutamente consigliata a tutti coloro che conservano il loro animo fanciullesco e amano la magia del Natale.

0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.