Recensione Lie4me Mariachiara Cabrini

Cari Scribacchini, con estremo ritardo pubblico la mia recensione sul romanzo "Lie4me" di Mariachiara Cabrini.
La recensione arriva in ritardo non perché il romanzo non mi sia piaciuto, anzi, ma perché la tim ha avuto la bella idea di farmi stare quasi un mese senza internet, grazie!


Lie4me. Professione bugiarda.
Mariachiara Cabrini
Harlequin Mondadori
e book 3,49


TRAMA

Proprio come l'Alice del Paese delle Meraviglie, anche Alice Schiano ha un'irrefrenabile fantasia e decide di sfruttarla per inventarsi un lavoro alternativo. La sua missione è migliorare le vite altrui... una bugia alla volta. Vuoi mollare il tuo fidanzato ma non vuoi farlo di persona per non vivere un'esperienza spiacevole? Vuoi fare bella figura con il capo, sbarazzarti di una rivale, conquistare un collega? Alice è la donna che fa per te! Non c'è nulla che non possa risolvere grazie alla sua parlantina, e non prova mai rimorsi per ciò che fa, perché mentire paga, e bene! I servizi della sua agenzia sono richiestissimi, gli affari vanno alla grande e anche la vita sentimentale scorre liscia come l'olio, forse proprio perché racconta un bel po' di bugie anche al fidanzato. Finché qualcuno non fa saltare in aria la sua auto. Chi è stato? Alice non intende restare con le mani in mano ad aspettare che la polizia scopra il colpevole. Tanto più che collaborare con l'ispettore Donati, uomo affascinante quanto irritante, potrebbe portare a risvolti inaspettati. In tutti i sensi.


RECENSIONE

Il chick lit può fondersi con il genere giallo? Quando Mariachiara mi ha contattata per recensire il suo romanzo ero un po' scettica ma molto, molto curiosa, questi sono infatti i miei due generi preferiti, come sarebbe stato un romanzo che li mescolava?
Poteva essere un disastro e invece... Mariachiara è riuscita a mescolare sapientemente i due generi dando vita a una storia appassionante.
La protagonista è Alice Schiano, una giovane trentatreenne milanese che in tempi di crisi è riuscita a trovare un lavoro molto particolare... farsi pagare per dire bugie al posto dei suoi clienti!
Un nipote vuole fingersi un angioletto per far colpo sulla vecchia zia e intascare l'eredità? Un marito fedifrago vuole insabbiare tutto alla moglie sospettosa? Ci pensa lei! O meglio la L.F.M (Lie for me) l'agenzia di Alice, aiutata dalla sua segretaria ficcanaso, Giulia, personaggio che devo ammettere ho proprio odiato.
Tutto sembra procedere per il meglio, Alice ha anche un fidanzato amorevole al quale riesce a nascondere il suo lavoro e farsi passare per agente immobiliare quando succede qualcosa, un attentato contro di lei.
Attentato scontato secondo Giulia "Sapevo che sarebbe finita così. Non si può mentire costantemente e sperare di cavarsela. Prima o poi qualcuno doveva incazzarsi! E infatti è successo" ma Alice non è un dolce pulzella in balia degli eventi, nonostante l'aiuto della polizia e di un commissario molto affascinante Thomas ( qui la storia d'amore è scontata ma d'obbligo) decide di agire in prima persona, riesaminare tutti i suoi casi e trovare il colpevole.
Con la recensione mi fermo qui, posso solo dirvi che il colpo di scena è assicurato.
Credo che la struttura sia buona per una serie di gialli con protagonisti la coppia Alice-Thomas.
Insomma quello di Mariachiara è un buon libro per passare qualche ora spensierati. Consigliato!