"Una str...ega sotto l'albero" Corinne Savarese

Salve Scribacchini, questo è per me un periodo fortunato in fatto di letture, ho in poco tempo letto due chick lit veramente belli, dopo "Ci vediamo su Fb" della self publisher Lavinia Brilli, è stata la volta della ex self publisher Corinne Savarese, che avevamo già conosciuto ai tempi del suo primo libro "Cara cognata ti odio".

Una str...ega sotto l'albero
Corinne Savarese
Rizzoli
103 pag. 2,49 euro

Trama

Durante un’intervista televisiva Amanda De Winter, l’interior designer più quotata tra le star di Hollywood, soprannominata la Regina di Ghiaccio per il carattere pessimo e il totale distacco dall’amore, annuncia al mondo di volersi regalare un toy boy.
Antony Costello è il suo assistente da due anni e la odia con tutto il cuore. Per lui lei è la Strega, la Stronza, il Male, il Demonio. Ma quando suo zio Toruccio gli prospetta un bel matrimonio con Concetta la Caciotta e un futuro di tanti Caciottini, Anthony capisce che l’unica via di fuga è proprio lei: Amanda. Mettendo in pratica tutte le lezioni di marketing assimilate in anni di studio e lavoro, escogita il piano perfetto: lei sarà la finta fidanzata e lui sarà … il suo toy boy. Il fisico non gli manca e nemmeno la grinta per entrare nel ruolo.
I due iniziano la loro appassionante love story fatta di finti scoop, sorrisi forzati e servizi fotografici sulle pagine delle riviste patinate. Ma, complici la magia del Natale e una sempre più irresistibile attrazione, l’amore sarà il regalo che troveranno sotto l’albero.


Recensione

Avevo conosciuto Corinne Savarese ai tempi del suo primo romanzo, con coraggio aveva infatti pubblicato col self publishing "Cara cognata ti odio".
Un romanzo dal forte potenziale, curatissimo per essere un self publishing.
A distanza di un anno, girovagando tra i vari blog, ho scoperto che Corinne ce l'ha fatta, è arrivata a pubblicare con una big come Rizzoli, per la collana Youfeel.
Sono stata felicissima, di sapere che una scrittrice valida sia stata "scoperta" e portata alla pubblicazione con una big. Finalmente un po' di meritocrazia!
Ma veniamo al libro...
Amanda De Winter è la classica donna in carriera, perfida, meschina, che si sente superiore a tutti, compresi ovviamente i suoi impiegati e tra questi il suo assistente, Antony Costello.
Non che Antony se la prenda per questa situazione, per lui il suo capo è la Strega o la Stronza, a seconda dei casi.
Amanda durante un'intervista afferma che l'amore non esiste ma, avendo come tutte le donne, le sue esigenze, si prenderà un toy boy.
"Un toy boy? Sul serio? Come se fosse un meticcio al canile?"
Amanda indietreggia con il busto, per prendere le distanze, disgustata e inorridita al solo pensiero. "No, oddio, certo che no! Che domande sciocche... Un toy boy di razza pura!"
E se scoppiasse l'amore? Impossibile per lei, Amanda De Winter, la Regina di Ghiaccio.
Antony appartiene ad una tipica famiglia italiana, suo zio, che l'ha cresciuto, spera che finalmente si sistemi con una brava donna, che gli dia tanti nipotini, peccato che la donna che abbia scelto sia Concetta detta la Caciotta per via della sua faccia che ha la forma di quel formaggio e la pelle butterata come se fosse cagliata. 
Destino vuole però, che per un caso fortuito i giornali immortalino Amanda e Antony insieme, che sia Antony il famoso toy boy?
L'occasione è ghiotta per entrambi, Amanda può dimostrare di essere riuscita a trovarsi un bellissimo toy boy, Antony ha un'ottima scusa per non doversi fidanzare con Concetta, e così nasce la coppia più amata da tutti: gli Amanthony.
"Gli Amanthony, la coppia più chiacchierata del momento, sono stati avvistati questa mattina al parco mentre si guardavano con occhi a cuore l’un l’altra lasciandosi andare a effusioni romantiche. Non sono teneri? Chi l’avrebbe mai detto: La Regina di Ghiaccio beccata a passeggiare, mano nella mano, con il suo bel nuovo ragazzo. Se l’ha trovato lei, coraggio ragazze! C’è speranza per tutte!»
Peccato però che a furia di recitare i sentimenti iniziano pian piano a farsi strada nel cuore di entrambi, ma non sarà così semplice, soprattutto se c'è qualcuno che tenta di distruggere l'impero di Amanda.
"L'amore prima o poi arriva per tutti, belli o brutti, ricchi o poveri, buoni o cattivi. L'amore arriva e ti travolge la vita, la stravolge. Ti lascia basito, spaventato, emozionato, incerto; basta prendere il treno al volo e godersi il viaggio".
Corinne in questo libro riconferma il suo stile travolgente, brillante e spumeggiante, si ride e ci si emoziona in egual misura.
La storia è fresca e giovanile, insomma un ottimo esempio di narrativa chick lit.
Complimenti vivissimi e speriamo cheCorinne ci regali presto nuove emozioni!

1 commenti:

Corinne Savarese - Autrice ha detto...

Grazie davvero di cuore Valentina. Sono felice che anche questo mio romanzo ti sia piaciuto, ti ringrazio per la fiducia e le tue belle parole. Fa sempre piacere quando il proprio lavoro viene apprezzato.
Un carissimo saluto a te e a tutte le tue lettrici e colgo l'occasione per augurarvi anche una felicissima Pasqua.

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.