Inspired Digital Publishing

Salve Scribacchini, oggi abbiamo con noi un ospite speciale, Luigi di Mieri, della Inspired Digital Publishing, casa editrice digitale che non chiede alcun contributo agli autori.
Conosciamolo insieme.



Ciao Luigi, partiamo dal nome, perché Inspired Digital Publishing?


Ciao Valentina. Il nome Inspired nasce dall’idea che ha portato alla creazione della nostra società ovvero l’ispirazione nel voler provare a fare qualche cosa di diverso che ci permetta di esprimere le nostre capacità ed il nostro punto di vista. Digital Publishing è una connotazione che abbiamo aggiunto per far capire, che quello di cui ci occupiamo, riguarda i contenuti e le pubblicazioni digitali.

La tua non è una tradizionale casa editrice vuoi spiegarci di cosa vi occupate?




Inspired Digital Publishing nasce come software house che sviluppa contenuti digitali per tablet e smartphone quali app, e-book, libri digitali, giochi 2d, siti web ed offre i suoi servizi ad aziende, editori e privati.
Il ramo casa editrice è nata nel corso dell’ultimo anno dopo vari confronti che abbiamo avuto con autori ed editori sul tema dell’editoria digitale in Italia. È stata una normale evoluzione dei servizi editoriali che già stavamo offrendo riorganizzandoli in una proposta mirata sulle necessità richieste a gran voce dagli autori.





Perché avete deciso di investire sugli e-book?

Il mondo degli e-book, che si è sviluppato soprattutto negli ultimi anni grazie alla diffusione sempre crescente di strumenti come smartphone, e-reader e tablet, ha ampliato il concetto di libro.
Ora possiamo avere i nostri libri sempre con noi, consultarli in qualsiasi momento e luogo, a prezzi più vantaggiosi e con la possibilità di approfondimenti e contenuti multimediali sempre crescenti (Enhanced e-book).
Tutti questi motivi e la costante crescita del settore hanno sicuramente influenzato la nostra decisione di investire nell’editoria digitale.



Cosa ne pensi dell'eterna diatriba libri cartacei/e-book?

Siamo in un periodo di transizione. I libri cartacei per vari motivi hanno avuto un calo e faticano a stare al passo con i tempi e con le esigenze e necessità di tutti. Gli e-book sono nati proprio nel tentativo di colmare queste richieste 
e, nonostante la loro giovane età, stanno riuscendo nel loro obiettivo.
Alla base credo che avere una scelta sia il sistema migliore per venire incontro alle esigenze di tutti ma è impossibile non constatare come gli e-book, soprattutto in alcuni stati, stiano rivoluzionando il concetto di editoria.


Cosa deve avere un libro per essere pubblicato dalla tua casa editrice?

Uno dei fattori principali di scelta è il coinvolgimento che si crea fra il lettore e la storia che deve alimentare lo stimolo e l’interesse del primo sino all’epilogo. La qualità dei testi e le idee originali ed intriganti sono gli altri fattori su cui operiamo le nostre scelte.

Come può uno scrittore esordiente sottoporre un manoscritto alla tua casa editrice?

È semplicissimo. Basta inviarci una mail all’indirizzo info@inspireddp.net allegando i primi due capitoli del manoscritto, una presentazione sull’autore ed una sinossi dell’opera.
Tutte queste informazioni possono essere trovate anche all’apposita pagina “Pubblica con noi” che abbiamo allestito sul nostro sito www.inspireddp.net

Che consiglio daresti a uno scrittore esordiente?

Armarsi di molta pazienza. Non arrendersi davanti alle prime difficoltà e di accettare sempre con maturità le critiche che vengono fatte. Rileggere più volte il manoscritto ponendo particolare attenzione alla grammatica ed alla scorrevolezza del testo. Una storia può anche essere geniale ma se è scritta male o risulta incomprensibile otterrà comunque un riscontro negativo.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Dal punto di vista editoriale abbiamo in programma di far uscire altri libri durante il corso dell’anno. A fine gennaio abbiamo pubblicato il thriller isteria.com scritto da Sergio L. Duma che riesce, con la sua opera, a coinvolgere molto il lettore grazie anche al particolare stile usato per personalizzare ogni personaggio.Il prossimo, in lista, è il primo tomo di una trilogia di fantascienza di uno scrittore inedito molto promettente.
Ci piacerebbe anche allargare la nostra collaborazione con le case editrici soprattutto per lo sviluppo di testi di studio, libri illustrati e fiabe per bambini.
Durante il corso dell’anno uscirà anche uno stupendo gioco 2d per le piattaforme Apple sviluppato da noi su commissione di un gruppo di clienti che sicuramente saprà stimolarvi grazie ai suoi enigmi intricati.

0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.