Giorgio Olmoti "On the road again"

Salve Scribacchini, vi giro volentieri l'avviso della presentazione di un libro davvero interessante, se siete di Torino fate un salto!

Martedì 30 settembre, alla Libreria Trebisonda, Giorgio Olmoti presenta ON THE ROAD AGAIN
La molisana ‘round midnight edizioni conquista il cuore pulsante di San Salvario



Titolo: On the road again – non puoi     insegnare nuovi trucchi a un vecchio cane
               
Autore: Giorgio Olmoti

Casa editrice: ‘round midnight edizioni

Collana:  Little Walter

Uscita: Giugno 2014


“ …Fitzgerald diceva che si diventa vecchi quando non si riesce più a cambiare bar e io a ben vedere i miei trecento banconi d'abitudine, sparsi per il mondo, non li cambio da un pezzo. Alcuni dei miei tavolini preferiti sono lì a Sansalvario e se mi conosci lo sai che son cintura nera di tavolinaggio e quelli che chiamo e che racconto come viaggi si sono spesi spesso, con una misura salgariana della narrazione avventurosa, tra un bicchiere e l'altro


Ogni città ha un’anima, un fulcro, un centro vivo e pulsante da cui trae vita e creatività. E se ogni città ha un anima, di certo il quartiere San Salvario è l’anima di Torino. Martedì 30 settembre alle 21, alla Libreria Trebisonda di via Sant’Anselmo 22, nel cuore pulsante di San Salvario, Giorgio Olmoti presenta “ On the road again – non puoi insegnare nuovi trucchi a un vecchio cane ”. 
Uscito a giugno per la ‘round midnight edizioni, casa editrice indipendente di stanza a Capobasso, “ On the road again ” racchiude in sé l’essenza di venti brevi racconti in cui l’autore racconta della vita, di come la intende, l’ha vissuta e la vive, del suo costante bisogno di nomadismo, di come il nostro paese è cambiato e di come le persone sono cambiate con esso. Racconta di dimensioni, che sono quelle dei supermercati che hanno fagocitato i piccoli negozi che un tempo sfamavano interi quartieri, dal nord al sud Italia; delle strade lunghe da percorrere per raggiungere un amore, dei paesaggi che riempiono gli occhi e delle piccole cose quotidiane che rendono più bella la vita.
” On the road again ” racconta, infine, di interminabili viaggi estivi verso sud per ritrovare nonni e famiglia, del decadimento di Torino città industriale per eccellenza, della crisi e della rinascita, di tutte quelle persone che volenti o nolenti hanno lasciato una traccia nella sua vita arricchendola. Grazie ad un linguaggio semplice, colloquiale, che riporta tante tracce di dialetti della nostra amata penisola, Olmoti costruisce tanti piccoli racconti di viaggio e di vita che potrebbero essere i nostri racconti di viaggio e di vita. Rigorosamente su auto e moto sgangherati, sempre con uno zaino in spalla, sempre in compagnia del suo fido amico a quattro zampe.

L’autore

Laureato in Lettere a Udine, Giorgio Olmoti frequenta il corso di catalogazione a Villa Manin e, dal 1992, lavora su storia e memoria attraverso fonti non convenzionali come la fotografia, il fumetto, la musica e i media. Lavora in editoria e tiene corsi in giro per scuole e università. È autore di saggi, ma non solo. Esordisce nel 1998 con “ Il Boom ”, edito da Editori riuniti, che racconta gli anni del miracolo economico, e poi è un tutta una carrellata: pubblica “ Torino da bere ” con Stampa Alternativa, “ Lavoro: uomini e macchine e tecnologie ” con Paravia, “ Fabrizio De Andrè. Una musica per i dannati ” per BMG Ricordi. Partecipa al concorso Una palla di racconto di Radio 2 con “ Palla a missile ”, premiato al Salone di Torino e pubblicato da Fandango. Nel 2008 pubblica un saggio su cinema e storia per “ La storia al presente ”, corso edito da Pearson e nel 2009, per Editrice Zona pubblica “ CantaStoria ”, itinerario tra arte cronaca e costume che ripercorre cinquant’anni della storia italiana a partire dalle fonti musicali.
Un percorso di tutto rispetto, dunque, fatto sempre a bordo di un pick up scalcagnato e che sostanzia un fatto fondamentale: Olmoti ha attraversato la storia d’Italia dagli anni ’60 del boom economico fino ai giorni nostri, tenendo un piede ben radicato nei ricordi e l’altro sempre pronto a scattare verso il futuro.



0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.