Libri ambientati a Pasqua

Salve Scribacchini, Pasqua si avvicina, ecco quindi dei libri ambientati proprio in questo periodo.

Iniziamo con l’opera teatrale “Pasqua” del drammaturgo August Strindberg, Una sorta di sacra rappresentazione, un «mistero» (come lo definisce lo stesso Strindberg), che si sviluppa in tre atti scanditi come giovedì, venerdì e sabato santi; ma nonostante questo e i suoi densi riferimenti biblici, ha un'ambientazione borghese piuttosto modesta. Vi si narra, infatti, dei membri della famiglia Heyst che vivono nell'ombra di un padre inetto, finito in prigione “per orgoglio“, e di un loro temibile creditore, Lindkvist, che nell'immaginario di quei derelitti si trasfigura in un orco.







Per gli amanti del giallo troviamo invece “Vipera. Nessuna resurrezione per il commissario Ricciardi” di Maurizio de Giovanni
"Una nuova primavera si affaccia, e tenta uomini e donne con i suoi profumi, ma anche il male è nell'aria. Manca una settimana a Pasqua nella Napoli del 1932. Al Paradiso, esclusiva casa di tolleranza nella centralissima via Chiaia, Vipera, la prostituta più famosa, è ritrovata morta, soffocata con un cuscino. L'ultimo cliente sostiene di averla lasciata ancora viva, il successivo di averla trovata già morta. Chi l'ha uccisa, e perché? Ricciardi deve districarsi in un groviglio di sentimenti e motivazioni. Avidità, frustrazione, invidia, bigottismo. Amore. La scoperta di passioni insospettabili si accompagna alla rivelazione di una città molto diversa da come appare. Sotto i nostri occhi prendono forma, vivissimi e veri, illuminati da dettagli sorprendenti, sorretti da una genuina vocazione narrativa, i mercati, i vicoli, le strade, i mestieri, la rete rigogliosa dei commerci vecchi e nuovi, accanto alla vigliaccheria e al coraggio, alle violenze arroganti di chi pensa già di essere impunito per sempre perché indossa una camicia nera. Tanto che uno dei compagni di Ricciardi, il dottor Modo, vecchio estimatore di Vipera, finisce per cacciarsi in un guaio molto serio".




Per i buongustai invece abbiamo un bel connubio tra cucina e letteratura nel libro di Simonetta Agnello Hornby e Chiara Agnello “La pecora di Pasqua”

“Di Tano si diceva che era ‘in giro’; ma ogni due settimane Gesuela riceveva da Parigi una lettera del fratello e una scatola con dentro una capretta di pasta reale, ognuna più bella di quella che l’aveva preceduta. E così lei sapeva che Tano la pensava e che anche lui era a Parigi. Fu allora che le venne l’idea di fare qualcosa di suo e chiese alle monache benedettine se volessero modellare quelle caprette nella pasta reale e venderle: lei avrebbe fornito loro le mandorle, lo zucchero e i pistacchi per il ripieno.”

La pecora di Pasqua
Simonetta Agnello Hornby, Chiara Agnello
Slow Food Editore

La Pasqua incontra la fantascienza in “Pasqua nera” di James Blish.

"Baines, un potente magnate dell'industria bellica ingaggia il mago nero Theron Ware perché invochi le potenze infernali minori da utilizzare per specifici assassini su personalità della politica e della scienza che minacciano i suoi affari.
Il giorno di pasqua nella villa di Ware a Positano in provincia di Salerno, si riuniscono, oltre al mago nero, Baines, Ginsberg, il suo segretario, Hess, uno scienziato ingaggiato come osservatore e Padre Domenico Bruno Garelli, potente mago bianco inviato dal monastero di Monte Albano vicino Frosinone a supervisionare l'invocazione/esperimento e aiutare Ware nel caso le cose si mettessero male…"

Pasqua Nera
James Blish

Per i più piccini invece concludo consigliando l’avventuroso “Il coniglio di Pasqua e l’esercito delle uova” di William Joyce

"Tutti lo conosciamo come il Coniglio di Pasqua, mite dispensatore di dolciumi. Ma quanti di voi sanno che è anche l'ultimo esemplare della leggendaria lega dei Pooka, i Conigli Guerrieri, è specializzato in arti marziali ed è anche uno straordinario scavatore di tunnel sotterranei? Particolare non trascurabile poiché Pitch, il Re degli Incubi, trama una cruenta vendetta proprio nelle viscere della terra. Per fortuna il Coniglio di Pasqua ha al suo fianco il temerario Nicholas Nord, il mago Ombrie Shalazar, la dolce e coraggiosa Katherine e soprattutto un temibile esercito di uova guerriere".

Il coniglio di Pasqua e l'esercito delle uova
William Joyce
Rizzoli

0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.