Come capire se una casa editrice è a pagamento in poche semplici mosse

Come sapete noi di Scribacchini per Passione non vediamo di buon occhio le case editrici a pagamento (il motivo lo trovate qui  e leggendo le numerose interviste alle case editrici free).
Frequento il mondo editoriale da ormai così tanto tempo che mi bastano pochi indizi per capire se una casa editrice è a pagamento o meno, oggi li voglio condividere con voi:




ATTENZIONE: Si tratta di indicazioni in linea di massima, non devono ovviamente essere prese per oro colato!

Guardate il sito:

  • Se affermano che non esistono case editrici che pubblicano gratis (qui trovate un lunghissimo elenco con tanto di testimonianze, l'elenco non è stato redatto da me).                     


  • Se dicono che un manoscritto non deve rimanere chiuso nel cassetto (nessuno obbliga nessuno a pubblicare, ci sono tante storie che tengo nel cassetto e che devono rimanere là)
  • Se esordiscono parlando della crisi editoriale e del fatto che esistono più scrittori che lettori (nella maggior parte dei casi è la premessa per giustificare la richiesta di soldi)

  • Se usano la parola "proposta editoriale" (fino ad ora non ho incontrato nessuna casa editrice free che la usi)

  • Se affermano che nessuna casa editrice legge veramente gli scrittori esordienti tranne loro (certo perché loro sì che amano gli esordienti!)

  • Se è facilissimo trovare le indicazioni per spedire il manoscritto mentre ci vogliono ore di ricerca certosina per trovare il catalogo (se sono più interessati a trovare nuovi autori che a pubblicizzare quelli sotto contratto ci sarà un perché no?)

  • Se vi garantiscono una risposta in un paio di giorni (nemmeno Superman ce la farebbe)

  • Se hanno un catalogo più vasto della Mondadori (come fanno a permetterselo?)

  • Se hanno delle copertine che sembrano state create con paint (questo purtroppo in alcuni casi vale anche per le case editrici free)

Ma il metodo veramente infallibile per essere certi al 100% che la casa editrice in questione non chiede contributi e contattarla e domandarglielo direttamente:

  • Se è free ve lo dirà chiaramente, senza tanti giri di parole


  • Se vi risponde "Lei inizi a mandare il manoscritto che poi ne parliamo" beh.. immagino sappiate cosa significa...




0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.