Chichili Agency

Salve Scribacchini, oggi sono veramente felice di presentarvi Roberta Gregorio, la Responsabile dell'ufficio di Rappresentanza italiano della Chichili Agency, la ringrazio per la sua disponibilità per questa intervista, un ulteriore prova per tutti gli Scribacchini con un manoscritto nel cassetto, che esistono editori che non chiedono soldi agli scrittori ma fanno quello che qualsiasi imprenditore degno di questo nome fa: si assume il rischio d'impresa.
http://www.chichili.de/chichili-italia.html

Ciao Roberta che cos'è la “Chichili Agency”?
Ciao Valentina! Non vedevo l’ora di fare due chiacchiere con te…
La Chichili è fatta di persone. È d’obbligo presentare il direttore Karsten Sturm, un uomo che crede fortemente in ciò che fa, un imprenditore, un appassionato. La Chichili è anche sua moglie Daniela che lavora un po’ nell’ombra, ma si mormora sia lei la vera forza dell’agenzia.
Nasce come agenzia letteraria. Ora, più che altro, è specializzata nella pubblicazione di ebook. Si potrebbe considerare un editore di libri digitali. Ha sede in Germania, al confine con la Francia. Appoggia tutta la parte tecnica sulla satzweiss.com, formata da una banda di informatici molto preparati, capitanati da Roman Jansen-Winkeln e sua moglie Anja.

Com'è nata la tua collaborazione con il settore italiano della Chichili?
Li ho conosciuti in qualità di scrittrice, attraverso un giro un po’ lungo, a dire il vero. Ho pubblicato un seriale con loro e mi sono trovata molto bene.
Karsten ha capito subito che il formato digitale del libro favorisce lo scambio interculturale. Il suo obiettivo è da sempre estendere la rete di distribuzione in tutto il mondo. Da uno scambio di idee, è nata questa idea della sezione italiana.
Io sono un loro agente letterario alla continua ricerca di scrittori validi. Ho contribuito e sto contribuendo ad ampliare ulteriormente i punti di distribuzione. Mi sono trovata di fronte a mille imprevisti, ma pian pianino, i risultati arrivano.

La Chichili è specializzata in e-book seriali, il feulleton quindi riesce ancora ad attirare i lettori ?
Direi di sì, visto che ora anche i grandi del settore puntano su questo formato.
Quando Karsten ha iniziato, in pochi conoscevano gli ebook. Bisognava attirare lettori, in qualche modo. Da una parte, risultava necessario tenere il prezzo basso, dall’altra parte, cercare di fidelizzare i lettori. Il formato seriale offriva la soluzione ideale. Che poi le tendenza cambino, è cosa ovvia. Con la concorrenza che prende forza, giorno dopo giorno, c’è sempre bisogno di idee innovative, diverse, non facilmente copiabili.

Perché puntare sugli e-book?
Perché sono il futuro.
Che requisiti deve avere un libro per entrare a far parte del vostro catalogo?
Mi deve trasmettere emozioni, lasciarmi qualcosa dentro. Mi deve frullare in testa anche settimane dopo. Deve essere scritto in modo comprensibile. Chiaro, lineare, pulito. Il formato digitale, permette anche di sperimentare, non siamo quindi legati a una programmazione rigida. Vorrei scoprimi stupita, ogni tanto, pensare “Ah però, questa non me l’aspettavo proprio!”. Invece, troppo spesso, i manoscritti mancano di originalità. Alle volte, basterebbe un’ambientazione originale o un protagonista più forte.

Che consigli daresti a uno scrittore esordiente?
Crederci sempre, ma riconoscere i propri limiti.

Cosa ne pensi dell'editoria a pagamento?
Non sono favorevole. Purtroppo, l’autore in cerca di pubblicazione, pur di vedere la sua opera in commercio, si lascia facilmente abbindolare. E c’è chi sa sfruttare alla grande questa debolezza. È la presa in giro che mi urta.

Tu sei però anche una scrittrice, com'è il mondo editoriale dalla tua doppia prospettiva di editor e scrittrice?
Stare dall’altra parte” mi fa provare grande rispetto per il lavoro svolto dagli editori. È un mestiere che si può fare solo per passione. D’altro canto, ora capisco ancora meglio gli autori, le loro richieste e esigenze, che purtroppo spesso sono in contrasto con le idee degli editori.
Tante volte, mi trovo tra due fuochi. È una situazione che ho dovuto imparare a gestire e che ora non mi da più problemi.

Intervista a cura di Valentina Cavallaro

0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.