"La diva Julia" W. Somerset Maugham

Cari Scribacchini, dopo la pessima recensione di un pessimo libro (la potete trovare qui) mi sentivo in dovere di darvi un buon consiglio, per questo ho scelto uno dei miei libri preferiti:




La diva Julia” è un eccellente esempio della fusione che può avvenire tra letteratura e teatro.
L’autore di questo capolavoro, il cui titolo originale, e forse più azzeccato, è “Theatre” , è il grande scrittore e commediografo William Somerset Maugham.
Il libro è uno spaccato della vita di una attrice teatrale dei primi del Novecento, anzi de “la più grande attrice d’Inghilterra” (come viene più e più volte soprannominata nel corso del libro) Julia Lambert.
Maugham attraverso un meticoloso lavoro di fusione di pregi e difetti di persone reali, in carne ed ossa, di attrici che hanno solcato realmente il palco, come la Duse e la Bernhardt, ha plasmato la sua eroina, una Julia che inizialmente può apparire cinica, disinteressata verso tutti e tutto a eccezione del teatro, parola che per lei assume il significato di realtà.
Così poco importa se le sue frasi, i suoi discorsi e persino i suoi pensieri non sono altro che le battute di opere che ha recitato, a lei, alla più grande attrice d’Inghilterra, tutto si perdona.
Abituata però alla versatilità, a impersonare vite e donne differenti, è normale che prossima ai cinquanta, al culmine della carriera, trovi la sua vita incredibilmente noiosa, e che consideri una svolta l’incontro e l’amore per Tom, un ragazzo molto più giovane di lei.
Inizialmente sembra procedere tutto per il meglio, Julia riversa tutta se stessa nella recitazione, completamente appagata dalla sua nuova storia d’amore, ma l’insidia si sa è sempre nascosta dietro l’angolo, e il suo caro Tom rimasto fatalmente attratto da una attricetta mediocre, Avice Crichton, riversa tutte le sue attenzioni su di lei, abile manipolatrice, disposta a tutto pur di recitare con la grande Julia Lambert.
Julia però non è una sciocca, offesa più per l’affronto fatto alla Julia attrice, che alla Julia donna, escogiterà una “vendetta in casa”, o meglio sulla scena, che la vedrà naturalmente trionfare .
Nell'interessante prefazione, scritta a posteriori dall'autore, egli racconta di come il teatro non lo abbia mai affascinato né da ragazzo, né quando cominciò a vedere rappresentate le sue commedie, sino a quando non scoprì dall'interno quanto fosse complesso allestire una commedia, al che disse: «Le loro virtù (degli attori) sono più solide di quel che mostrano, e i loro difetti insiti nel difficile e rischioso mestiere che praticano ».
Per Maugham tutti, tranne pochissimi, sono esibizionisti, l’attore lo è un po’ più del normale e se non lo fosse non farebbe l’attore.
Maugham è uno dei pochissimi scrittori a essere in grado di descrivere in maniera credibile l'universo femminile.
Memorabili alcune frasi come quella sul senso dell'arte pronunciata da Julia: «Vedi, tu non capisci che recitare non c'entra con la natura; è arte, e l'arte è qualcosa che crei. Il dolore reale è brutto; compito dell'attore è rappresentarlo non solo con verità ma con bellezza. Se morissi davvero come muoio in scena quando capita, credi che mi curerei dei gesti, che siano aggraziati, e che le parole che balbetto siano abbastanza chiare da arrivare fino all'ultima fila del loggione? Se è tutto falso non è più falso di una sonata di Beethoven, e io non sono più falsa del pianista che la suona ».
Il fatto poi che dal libro, il regista Istvan Szabo, abbia tratto un film di successo, che è valso ad Annette Benning il Golden Globe 2005 e una nomination all’Oscar 2005 come miglior attrice, insieme ad un cast d’eccezione, tra cui figura anche il bravo Jeremy Irons, dimostra come un prodotto possa passare con successo dalla carta stampata alla pellicola cinematografica, raccogliendo il consenso del pubblico.
La diva Julia” è una commedia aggraziata e brillante, l’ideale per chi ama il mondo del teatro ma anche per chi ha voglia di conoscere un personaggio come Julia, indimenticabile.



0 commenti:

Posta un commento

Verranno pubblicati solo i commenti firmati. I commenti anonimi verranno cestinati. Grazie per la collaborazione.